I punti base del lavoro a maglia: il punto rovescio

RSS
I punti base del lavoro a maglia: il punto rovescio

Nuovo appuntamento del nostro tutorial sul lavoro a maglia, care sferruzzartici! La scorsa settimana abbiamo visto come realizzare il punto dritto, il più comune e usato dei punti.

Oggi, vediamo come fare la sua contropartita: il punto rovescio. Si tratta di un vero e proprio compagno del punto precedente, e i due vanno quasi sempre in coppia. Una volta appreso questo nuovo punto, saremo in grado di realizzare la maglia rasata, la maglia a coste e moltissime altre maglie eleganti e fondamentali per i nostri lavori.

Prima di cominciare, se arrivate qui senza aver letto l'articolo precedente, vi consiglio di recuperare il tutorial sul punto dritto e di esercitarvi un po' a riprodurlo. Una volta presa la mano con quello, infatti, il punto rovescio sarà molto più naturale e spontaneo.

Detto questo, direi di mettere da parte i convenevoli e di cominciare. Pronte?

Il punto rovescio: come iniziare

Come per il punto dritto, procuriamoci dei ferri comodi e un filato che non abbiamo paura di rovinare. Anche in questo caso, un Basic Merino misto lana/acrilico farà al caso nostro. Per i ferri, riprendiamo i 4-5mm della scorsa settimana.

Montiamo di nuovo 20 maglie, impugniamo i ferri nella nostra posizione e siamo pronte per lanciarci sul nuovo punto.

La maglia rovescia o punto rovescio

Il punto rovescio si comincia sempre tenendo il filo del gomitolo sopra il ferro destro, ovvero il ferro libero. Anche qui, una tensione media è quella che cerchiamo: né troppo tirato, né troppo lasco, o avremo problemi a realizzare le maglie.

Inseriamo la punta del ferro destro nella prima maglia del ferro sinistro, questa volta però andando dal basso verso l'alto. Entriamo cioè nella maglia facendo scorrere il ferro destro dalla punta alla coda di quello sinistro. Una volta dentro, avvolgiamo il filo intorno alla punta del ferro libero, passando dal basso e andando da destra verso sinistra.

Ora facciamo scorrere la punta del ferro destro fuori dalla maglia e poi facciamo uscire anche quello sinistro. Voilà, il primo punto rovescio è fatto! Sul nostro ferro libero si è creata la prima maglia e ora ci basta ripetere il procedimento per l'intero ferro sinistro. Arrivate alla fine, giriamo il lavoro e riprendiamo da capo sul nuovo ferro.

Punto rovescio - Maglia rasata

Usare il punto rovescio: la maglia rasata

La maglia più comune dopo quella legaccio (che se vi ricordate è fatta tutta con il punto dritto) è la maglia rasata. Liscia da un lato e granulare dall'altro, viene usata soprattutto per maglioni, guanti, calze e accessori vari. Non è molto adatta alle sciarpe e ad altri lavori che caratterizzati da un unico pezzo, perché tende ad arricciarsi ai bordi. Rende meglio se cucita, dunque, anche se con certi espedienti può dare comunque vita a capi singoli molto intriganti.

Come realizzarla

La maglia rasata è composta da una sequenza di due ferri, ripetuta per tutta la lunghezza del lavoro:

  • I ferri dispari vengono sempre lavorati a dritto.
  • I ferri pari, sempre a rovescio.

Questo pattern crea su un lato delle catenelle ordinate (questo lato è detto liscio o dritto) e sull'altro delle piccole gocce (lato granulare o rovescio). Proprio perché così regolare e visivamente caratteristica, la maglia rasata non ha necessità di segna ferri o segnapunti. È sufficiente dare un'occhiata al lavoro, infatti, per accorgersi subito di quale dei due lati si sta per lavorare.

Altre maglie caratteristiche da fare con il punto rovescio

La maglia rasata è solo una delle maglie che si possono realizzare conoscendo il punto dritto e il punto rovescio. Questi due punti, insieme, infatti, costituiscono la base per un grandissimo numero di lavori e si tratta solo di imparare come combinarli per dar vita a creazioni uniche e meravigliose.

Nei prossimi articoli, vedremo come realizzare ad esempio la maglia a coste, quella a coste inglesi, la maglia a grana di riso e grana di riso doppia e così via. Per adesso, però, possiamo esercitarci con la maglia legaccio e con quella rasata per prenderci la mano e diventare abili e rapide nei nostri lavori.

Ci leggiamo presto, care sferruzzatrici, e mi raccomando: non arrendetevi e continuare a sferruzzare!

 

Clicca qui per il video tutorial

Articolo Precedente Prossimo Articolo

  • Tiziana Signorelli
Commenti 1
  • Laura
    Laura

    Perchè nel tutorial dove si fa il punto rovescio, la donna prende con l’ago nella mano destra 2 punti insieme? Con i ferri dritti è una cosa che non si fa, perchè sembra una diminuzione…

lascia un commento
Il tuo nome:*
Indirizzo e-mail:*
Messaggio: *

Nota: i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

* Campi richiesti