Come si lava un filato: lavare e trattare un capo lavorato a maglia

RSS
Come si lava un filato: lavare e trattare un capo lavorato a maglia

Ben ritrovate, mie care sferruzzatrici!
Vi è piaciuto il viaggio nel mondo delle tinture dello scorso articolo?
Oggi torniamo a parlare di lavoro a maglia, e lo facciamo con un  approfondimento estremamente utile per chi, come noi, si trova spesso a dover trattare capi lavorati ai ferri o all'uncinetto.

Come si lava un filato? Come si evita che si rovini con i frequenti lavaggi, e che perda tutta la sua elasticità e morbidezza? Lo scopriamo insieme soffermandoci su come lavare e trattare capi lavorati con filati diversi.

Il primo passo per lavare un filato: controllare il tipo di fibra

La prima cosa che dobbiamo chiederci, quando vogliamo lavare un capo lavorato a maglia, è che tipo di filato è stato usato per crearlo. Se lo abbiamo acquistato, il materiale sarà indicato sull'etichetta; se lo abbiamo fatto noi o ci è stato regalato, invece, è importante sincerarci della composizione dal gomitolo o chiederla a chi ha creato il capo.

Nei gomitoli, la composizione è sempre indicata nella fascetta, insieme alle istruzioni per il lavaggio e lo stiraggio. Teniamo sempre ben presente, comunque, che più è pregiata la lana usata per realizzare il nostro capo, più accortezze necessiterà in fase di lavaggio.

Un capo lavorato a maglia in 100% lana vergine sarà infatti molto più delicato di uno realizzato con un misto acrilico. La lana tende a infeltrirsi e restringersi molto più facilmente rispetto a una fibra sintetica.

Il cotone, di contro, sopporta meglio gli stress, così come molte delle altre fibre di origine vegetale.

Come si lava un filato

Come si lava un filato 100% lana vergine

Molti pensano che i capi realizzati in lana non possano mai essere messi in lavatrice, ma è un falso mito. Il lavaggio a mano è di certo sicuro, su questo le nostre nonne avevano ragione; ma molte lavatrici moderne mettono a disposizione programmi appositi per la lana. Questi comprendono sempre temperature di massimo 30° e niente centrifuga. È importante che la temperatura rimanga costante (e fredda) per tutto il ciclo di lavaggio e di risciacquo, perché anche gli sbalzi possono deteriorare le nostre fibre.

Inoltre, meglio accompagnare il lavaggio sempre con detersivi per capi delicati ed evitare l'ammorbidente, che potrebbe impigliarsi tra le fibre e rovinare i nostri maglioni.

Una volta lavati, i capi di lana vanno stesi lontani dal sole diretto, possibilmente in orizzontale per evitare che il peso li deformi. Una buona soluzione può essere stendere un panno di cotone sullo stendino e appoggiarci sopra il maglione, avendo cura di mettere tutto all'ombra.

Se invece preferiamo lavare comunque i nostri capi a mano, allora possiamo riempire una bacinella con acqua tiepida, aggiungere il detersivo e lasciare i capo ammollo per una decina di minuti; fatto questo, possiamo risciacquare, strizzare i capi con delicatezza e poggiarli sopra un asciugamano per farli colare.

E per gli altri capi lavorati a maglia?

Come dicevamo, le fibre di origine sintetica e quelle vegetali sono meno delicate della lana, ma richiedono comunque qualche accortezza. È sempre bene lavare i capi a freddo, usando un programma per i delicati, per evitare che si rovini l'intreccio.

Una volta asciutti, meglio stirarli sempre con un panno di cotone sopra, per evitare il contatto diretto con il calore. Infine, per togliere le macchie più persistenti prima del lavaggio in lavatrice si può immergere il capo in una soluzione di acqua e aceto bianco, con qualche goccia di olio essenziale.

Ora però tocca a voi!

Conoscete qualche altra tecnica per prenderci cura dei nostri capi lavorati a maglia? Se usate qualche modo particolare per lavare i filati, non esitate a farmelo conoscere scrivendolo qui sotto nei commenti.

E se invece siete curiose di leggere altri approfondimenti a tema maglia e dintorni, trovate qui un articolo sulla scelta del filato adatto a ogni occasione, e qui uno sulle differenze tra ferri e uncinetto.

Buona lettura!

Articolo Precedente Prossimo Articolo

  • Tiziana Signorelli
Commenti 2
  • Alessandra
    Alessandra

    Le vostre news lettera sono bellissime o ora comprerò la vostra lana !💕

  • Alessandra
    Alessandra

    Le vostre news lettera sono bellissime o ora comprerò la vostra lana !💕

lascia un commento
Il tuo nome:*
Indirizzo e-mail:*
Messaggio: *

Nota: i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

* Campi richiesti