Come realizzare il Punto Strega con l'uncinetto

RSS
Come realizzare il Punto Strega con l'uncinetto

Buon giorno, care sferruzzatrici!
Dopo il piccolo viaggio nel mondo delle tinture e del lavaggio dei filati, torniamo ai nostri amati tutorial. Oggi, però, mettiamo per un attimo da parte i ferri e prendiamo in mano l'uncinetto, perché impariamo un punto davvero speciale. Il Punto Strega è infatti uno degli intrecci più intriganti da realizzare con l'uncinetto, ed è perfetto per creare scialli leggeri, sciarpe e perfino collane.

Pronte a scoprire come si fa?

Prima di cominciare: cosa ci occorre

Come per la lavorazione ai ferri, anche nel caso dell'uncinetto  dobbiamo innanzitutto procurarci i giusti materiali. Il Punto Strega è infatti un punto non troppo complesso, ma che necessita di qualche accortezza per essere realizzato al meglio. Per imparare, abbiamo dunque bisogno di un filato compatto e che non sfibri troppo. Soprattutto se siamo alle prime armi, questo ci aiuterà a individuare subito dove far entrare l'uncinetto, e ci impedirà di sbagliare il nostro punto.

Potremmo andare ad esempio su un bel cotone pettinato Cablè 2005, da accompagnare con un uncinetto da 3 mm. Una volta presa la mano, ovviamente, possiamo passare a un filato più delicato e stimolante (come il bellissimo Setakid Moda mohair misto seta del nostro kit per scialle). Ma per ora, afferriamo il nostro uncinetto e il nostro cotone e cominciamo.

Scialle Punto Strega

Come realizzare il Punto Strega all'uncinetto

Il segreto per realizzare un buon Punto Strega è trovare la giusta tensione e dimensione dei punti. Dovremo infatti creare delle maglie allungate, tutte della stessa lunghezza, per dare al nostro lavoro quell'effetto vaporoso ed elegante che vedete nell'immagine qui sopra. Se esageriamo allargando il punto, però, creeremo una rete poco gradevole; se stringiamo troppo, il punto non si vedrà.

Una volta appreso come fare, fate dunque un po' di tentativi per scoprire qual è la lunghezza delle maglie che fa per voi. Io vi consiglio di usare come riferimento il vostro indice. Se passa giusto dentro la maglia, allora ci siete.

Ora vediamo i passaggi uno per uno. Se vi viene meglio seguirmi, sotto il testo trovate anche il tutorial video.

L'avvio del Punto Strega

Creiamo un piccolo cappio e infiliamo l'uncinetto all'interno. Realizziamo la prima catenella, fermiamo il cappio con il pollice e facciamo scorrere l'uncinetto verso l'alto all'interno della catenella, fino a raggiungere la lunghezza che abbiamo visto sopra (finché non passa l'indice). Spostiamo il pollice all'estremità dell'asola che si è formata per tenerla salda e realizziamo una maglia bassa. Ora rientriamo nell'asola, prendiamo il filo e creiamo un'altra maglia bassa, tenendo sempre ben salda l'estremità affinché non si restringa.

Voilà, il primo Punto Strega è fatto!

Per fare il successivo, ci basta allungare la nuova maglia che si è creata e ripetere da capo il procedimento. Creiamo in tutto dieci Punti Strega, e vediamo poi come voltare il lavoro.

Come voltare il lavoro del Punto Strega

Realizziamo altri due Punti Strega (oltre i dieci già fatti), contiamo cinque maglie da quella in cui siamo ed entriamo nella quinta. Qui realizziamo una maglia bassa per chiudere. Creiamo altri due Punti ed entriamo due maglie più in là del precedente, chiudendo con un'altra maglia bassa.

Continuiamo così fino alla fine del lavoro, e chiudiamo l'ultima maglia bassa nella catenella di inizio lavoro. Per voltare di nuovo, facciamo altri tre Punti Strega e li blocchiamo sulla seconda maglia con una maglia bassa. Da qui in poi ripetiamo come sopra.

Serve un aiuto visivo?
Ecco il tutorial: CLICCA QUI

Cosa ne dite, care sferruzzatrici, non è carinissimo questo Punto Strega? Io lo trovo davvero molto d'effetto, perfetto per realizzare creazioni come lo scialle che vedete sopra ( Qui trovate il kit per realizzarlo: Clicca qui ) E voi, vi cimenterete? Fatemi sapere se lo userete per realizzare qualcosa!

Articolo Precedente Prossimo Articolo

  • Tiziana Signorelli
Commenti 3
  • Margherita
    Margherita

    Bellissimo punto, spiegazione esaustiva. Lo proverò, grazie!!

  • ines
    ines

    Un punto molto bello, grazie per la chiara spiegazione!

  • letizia
    letizia

    Bellissimo, grazie!

lascia un commento
Il tuo nome:*
Indirizzo e-mail:*
Messaggio: *

Nota: i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

* Campi richiesti