Come iniziare a lavorare a maglia

RSS
Come iniziare a lavorare a maglia

Non c'è cosa più affascinante del lavoro a maglia. Lane multicolori, ferri di ogni dimensione e punti che danno vita a intrecci raffinati. Ma come si inizia a lavorare a maglia? Quali sono i primi passi da compiere?

Li vediamo insieme uno per uno, così che la lana e il suo mondo non siano più un mistero.

Scegliere il filato

Il primo passo per diventare delle esperte del lavoro a maglia è scegliere il filato giusto. Guardandovi intorno, vi sarete accorte che esistono un'infinità di filati differenti: dalla lana pura al misto acrilico, dal cotone al 100% acrilico.
Ognuno di questi ha uno scopo e un'applicazione differente. Ma qual è il filato più adatto per cominciare?

Non c'è una regola fissa, in questo caso, ma dobbiamo sempre tenere a mente una cosa: stiamo iniziando. Sbaglieremo, più e più volte, perché sbagliare è una parte essenziale del processo di apprendimento. Non ha senso, dunque, comprare una lana pregiata, perché tanto non le potremmo rendere giustizia.

Meglio quindi iniziare con una lana economica, che non ci dia quel senso di timore reverenziale buono solo a rovinarci l'esperienza. Un misto acrilico (ad esempio un 70% lana - 30% acrilico come l'Azzurra) farà perfettamente al caso nostro.

come-iniziare-a-lavorare-a-maglia-justknit-scelta-del-gomitolo

I ferri giusti per imparare a lavorare a maglia

Selezionato il nostro filato, la scelta dei ferri verrà di conseguenza. Sull'etichetta di ogni gomitolo ci sono scritti i ferri ideali per lavorarlo. Il tipo di lavoro, la nostra manualità e i punti che andremo a usare sono parametri che vanno di solito tenuti in considerazione; ma per noi che stiamo iniziando, i ferri suggeriti nel gomitolo saranno già perfetti.

Per un filato come l'Azzurra menzionato sopra, ad esempio, i ferri migliori saranno i ferri dritti a una punta da 2.5mm. Li potete trovare in qualunque merceria, in un negozio specializzato in filati e, ovviamente, qui su Justknit.

Come impugnare i ferri

Ora che abbiamo acquistato i materiali base, possiamo iniziare il nostro lavoro a maglia. E qui che ci scontriamo con il primo vero ostacolo: trovare una posizione comoda. Le prime volte, vi sembrerà che tenere i ferri in mano sia quasi innaturale.

Niente paura, però, la chiave per lavorare a maglia è non arrendersi. Ci vorrà un po', ma troverete la posizione più comoda per voi. La mia, ad esempio, è con entrambi i ferri sotto l'incavo dell'ascella, ma c'è chi preferisce tenerli "liberi" a pochi centimetri dal corpo. Provate le diverse posizioni finché non trovate quella che fa per voi.

Imparare a lavorare a maglia

Imparare a montare e a lavorare le maglie

Per montare le nostre maglie, dovremo lavorare con un ferro in una mano e la lana nell'altra. Prendete il capo del gomitolo e liberate circa mezzo metro di lana. Impugnate il ferro con la mano dominante e, se vi viene comodo, mettetelo sotto l'ascella.

Con l'altra, prendete il filo e create un occhiello vicino al gomitolo. Infilate il ferro e con la mano principale fate passare il filo libero in senso antiorario, circondando il metallo. Con l'altra, ribaltate l'occhiello fuori dal ferro e tirate il filo.

Ci siete? Perfetto, avete montato la prima maglia. Se tutto è andato bene, dovreste avere un piccolo cappio intorno al ferro, ovvero la vostra prima maglia. Se invece il punto vi è sfuggito o vi sembra strano, non disperate. Fate uscire il filo dal ferro, sciogliete il nodo e riprovate.

Ripetete l'operazione creando nuove maglie nella lana, e facendo attenzione a tenere sempre il lembo di filo libero all'esterno del vostro ferro.

State iniziando a tutti gli effetti il vostro lavoro a maglia!

Provare, smontare e riprovare ancora

Ora è tutta questione di prenderci la mano. All'inizio vi sentirete legnose, e dovrete ripetere il processo più volte prima di sentirlo davvero vostro. È del tutto normale e l'importante è non arrendervi. Tutte abbiamo sbagliato, al principio. Continuate a montare e smontare le maglie finché il risultato non vi soddisfa.

Quando ci arriverete, sarete pronte per il prossimo passo: il punto dritto. Ma questo lo vedremo nel prossimo episodio del nostro tutorial. Per ora, continuate a provare e riprovare.

E ricordate. Iniziare a lavorare a maglia richiede soprattutto un ingrediente: la passione. Finché lavorare vi affascinerà e vi darà gioia, non potrete mai sbagliare davvero.

 

Articolo Precedente Prossimo Articolo

  • Tiziana Signorelli
Commenti 1
  • ANna PAscale
    ANna PAscale

    Buongiorno, per la prima volta oggi ho fatto un ordine, mi complimento per la grande scelta di filati e colori. Una domanda, come mai non ci sono tutorial? Io sono un’esperta in maglieria, mi sarebbe piaciuto vedere dei lavori già fatti e eventualmente poterli copiare. Grazie

lascia un commento
Il tuo nome:*
Indirizzo e-mail:*
Messaggio: *

Nota: i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

* Campi richiesti